Strategia dell’UE per la gioventù

La Strategia dell’UE per la Gioventù

Costituisce il quadro di riferimento per la collaborazione a livello europeo sulle politiche condotte a favore dei giovani nel periodo 2019-2027. Si fonda sulla risoluzione del Consiglio del 26 novembre 2018. La collaborazione a livello dell’UE sfrutterà al massimo le potenzialità offerte dalle politiche per i giovani. Promuove la partecipazione dei giovani alla vita democratica, ne sostiene l’impegno sociale e civico e punta a garantire che tutti i giovani dispongano delle risorse necessarie per prendere parte alla società in cui vivono.

La Strategia dell’UE per la Gioventù si concentra su tre settori d’intervento fondamentali, che si possono riassumere in altrettanti slogan: Mobilitare, Collegare, Responsabilizzare, di cui promuove un’attuazione trasversale coordinata. Durante una serie di dialoghi condotti tra il 2017 e il 2018 con giovani provenienti da tutta Europa sono stati messi a punto 11 obiettivi che individuano problematiche trasversali aventi un’incidenza sulla vita dei ragazzi. La strategia dell’UE per la gioventù si propone di contribuire a realizzare la visione emersa in questa occasione.

La Strategia dell’UE per la Gioventù si avvale di diversi strumenti, come le attività di apprendimento reciproco, i pianificatori delle future attività nazionali, il dialogo dell’UE con i giovani, la piattaforma della strategia dell’UE per la gioventù e gli strumenti basati su dati concreti. Contatto della Commissione europea e punto di riferimento visibile per i giovani è il coordinatore dell’UE per la gioventù.

Il VI (e ultimo) Ciclo di Dialogo Strutturato con i Giovani, dal titolo “Giovani in Europa: prossime tappe”, si proponeva di raccogliere i punti di vista degli interpellati per definire insieme la strategia dell’UE per il periodo 2019-2027.

A seguito di tale processo sono stati elaborati i seguenti 11 obiettivi che rispecchiano le opinioni dei giovani europei e la visione di coloro che hanno partecipato attivamente al dialogo:
1. collegare l’UE e i giovani;
2. parità di genere;
3. società inclusive;
4. informazione e dialogo costruttivo;
5. salute mentale e benessere;
6. sostegno ai giovani delle aree rurali;
7. lavori di qualità per tutti;
8. apprendimento di qualità;
9. spazio e partecipazione per tutti;
10. Europa verde sostenibile;
11. organizzazioni giovanili e programmi europei.


La strategia dell’UE per la gioventù dovrebbe contribuire a realizzare questa visione dei giovani mobilitando strumenti strategici a livello europeo e favorendo interventi sul piano nazionale, regionale e locale da parte di tutti i soggetti interessati.